Ciao!

Logo

CAD (Codificare, Analizzare, Diffondere) è una scuola di digital humanities finanziata dall'Associazione Internazionale Professori di Italiano (AIPI) con il contributo dell'Associazione per l'Informatica Umanistica e la Cultura Digitale (AIUCD).

CAD-logo

Codificare, Analizzare, Diffondere:
Le Digital Humanities nei progetti di ricerca

Benvenuta/o!

Qui troverai tutte le informazioni relative alla scuola estiva CAD 2019.

Menù


Introduzione

La scuola estiva è dedicata alle Digital Humanities nei progetti di ricerca di dottorandi, ricercatori e professori. L’uso dell’informatica nelle scienze umanistiche è oggi sempre più diffuso ed è al centro di dibattiti che interessano l’università quanto l’intero mondo dell’istruzione e della cultura. La scuola estiva offre una formazione di base per coloro che non hanno esperienze di informatica umanistica o che vogliono approfondire il suo impatto nella ricerca linguistica, letteraria, storica, geografica, filosofica, etc. Non sono richieste conoscenze previe.

La scuola si sviluppa intorno ai testi, seguendo un percorso tipico nelle Digital Humanities: Codificare, Analizzare e Diffondere.

Durante i quattro giorni della scuola si vogliono fornire ai partecipanti degli strumenti che permettano di valutare l’eventuale efficacia dell’applicazione dell’informatica per il proprio progetto di ricerca e che costituiscano una base per poter proseguire la formazione e la ricerca in quest’ambito con coscienza critica. La scuola darà ampio spazio all’analisi dei singoli progetti di ricerca: partecipanti e formatori lavoreranno insieme per identificare gli approcci digitali e computazionali più idonei per ogni caso.

Pubblico

La scuola si rivolge ai ricercatori di tutti i campi di studio legati all’italianistica. Il numero dei partecipanti è limitato per garantire la qualità della formazione.

I formatori

I formatori sono giovani ricercatori di livello post-doc, specialisti in studi linguistico-letterari di diversi periodi: studi classici, medievali, moderni e contemporanei. È prevista inoltre la partecipazione della Prof.ssa Elena Pierazzo (Université de Tours) e del Prof. Fabio Ciotti (Università di Roma Tor Vergata).

Le competenze dei formatori, abbinate alle conoscenze di Informatica Umanistica, permetteranno di seguire gruppi con progetti differenti, declinando gli strumenti digitali e le metodologie d’analisi specifiche e necessarie per i testi di ogni periodo.

Formatore Progett* attual*
Giovanni Pietro Vitali Last Letters
Greta Franzini Linking Latin (LiLa) e Catalogue of Digital Editions
Simon Gabay e-ditiones
Elena Spadini Gustave Roud « Œuvres complètes » e La Commedia di Boccaccio
Simone Rebora Lista di progetti su GitHub
Stefano Bazzaco Progetto Mambrino

Comitato organizzativo

Comitato scientifico

Informazioni organizzative

Data
16-19 luglio 2019
Luogo
Università di Verona, Polo Santa Marta
Social
Segui la nostra pagina Facebook e/o l'hashtag Twitter #cadottorato19

Iscrizioni

Attenzione!

La registrazione non è una conferma di iscrizione. I dossier saranno valutati e tutti coloro che hanno completato la registrazione riceveranno una conferma di accettazione o ricusa entro il 15 aprile 2019. Se accettati, i partecipanti dovranno sottoscrivere l’iscrizione all’associazione AIPI per un costo di 50,00 €, che sarà valida fino al 2021 e permetterà quindi la partecipazione al convegno AIPI previsto nel 2020.

La selezione è volta ad assicurare che il numero dei partecipanti non superi il limite stabilito, a discapito della qualità della formazione.

I criteri per la valutazione sono:

  1. Ordine di arrivo della registrazione (30% del peso totale)
  2. Completezza del dossier (30%)
  3. Attinenza del progetto di ricerca con le tematiche della Summer School (30%)
  4. Varietà delle provenienze (10%)

Il progetto di ricerca in sé non è sottoposto ad alcuna valutazione.

Requisiti

Non sono richieste competenze computazionali né un dottorato. I partecipanti potranno usare i computer messi a disposizione dall’Università di Verona o lavorare sui propri. Nel secondo caso, andranno installati alcuni programmi prima della Summer School, e saranno fornite istruzioni per l’installazione.

Conoscenza della lingua inglese. La lingua della scuola è l’italiano, ma alcuni materiali, esercizi o interventi possono essere in inglese.

Come iscriversi

Scarica il formulario per l’iscrizione QUI (.rtf) o QUI (.docx).

La richiesta di iscrizione deve contenere un dossier con:

Formulario e dossier devono essere inviati in un unico file all’indirizzo cadottorato@gmail.com, entro il 15 marzo 2019. Formati accettati sono .rtf, .odt, .docx, .pdf. Il nome del file deve essere dossier_CognomeNome, ad esempio dossier_RossiMaria.

Borse di studio

Il comitato organizzatore ha stanziato borse di studio, ognuna di 250,00 €, per i partecipanti che ne facciano espressa richiesta nel “Modulo di Candidatura”.

Qualora il numero delle richieste fosse superiore alle borse messe a disposizione, si procederà a una selezione secondo una graduatoria in decimi stabilita con questi parametri:

  1. Ordine di arrivo della registrazione (40% del peso totale)
  2. Possibilità di avere accesso ad altri fondi (40%) [ovvero, la precedenza sulle borse verrà data a coloro che non hanno la possibilità di attingere a fondi istituzionali propri, e.g., fondi per il training di dottorandi]
  3. Varietà delle provenienze (20%)

Programma

Il programma si articola su quattro giorni e prevede l’inizio delle attività il martedì alle 10:30 e la fine il venerdì alle 17:00.

Si prevedono due tipi di attività: i corsi e i laboratori :

Le due giornate centrali si chiudono con uno sportello aperto, individuale e facoltativo dove i partecipanti potranno porre delle domande dirette ai formatori, al fine di risolvere dubbi riguardanti le attività della giornata o direttamente sui casi di studio della loro ricerca.

Contattaci

Per qualsiasi dubbio, problema, domanda, scrivici al seguente indirizzo: cadottorato@gmail.com

Ringraziamenti

Si ringraziano l’AIPI e l’AIUCD per il sostegno finanziario e il contributo alla summer school!



Torna al menù ↑